Abitare al piano terra: ecco come proteggerti dai ladri

0

Quando si cerca casa sono tanti gli aspetti da considerare, uno tra questi riguarda la scelta tra appartamento in condominio o abitazione indipendente. Concentriamoci sul primo caso e sicuramente la prima cosa che ci si trova a dover decidere è il piano.

Se già vivi in una casa a piano terra o hai deciso di acquistarne una, sappi che ci sono alcune problematiche che devi considerare e oggi voglio parlarti proprio di questo.

Ad esempio, se la casa è vecchia sentirai i rumori degli inquilini al piano superiore, il frastuono del traffico è amplificato, generalmente gli ambienti sono più bui e freddi d’inverno, ma anche più freschi d’estate, c’è meno privacy se ci si affaccia ad una finestra.

Ma più di tutti, si è esposti ad un rischio più alto di furti e rapine.

Uno degli svantaggi più grandi di una casa al piano terra, infatti, è la sicurezza, un problema che, chi vive al piano terra, si pone sicuramente molto di più di chi vive ai piani superiori, dove lo sforzo per intrufolarsi all’interno è maggiore.

Ma come difendersi? Con alcune piccole, ma importanti accortezze è possibile evitare brutte visite e proteggere sé stessi e la propria famiglia. Ecco le più importanti.

Consigli per la sicurezza del piano terra

1. Evita oggetti di lusso visibili dalle finestre
Uno dei maggiori problemi legati ad un’abitazione a piano strada è la facilità con cui chiunque, ladri compresi, può sbirciare all’interno dell’appartamento. Dalle finestre, dalla porte finestre, spesso le tende non bastano. Per evitare di stuzzicare troppo l’interesse di malintenzionati sarebbe opportuno evitare di posizionare oggetti o mobili di valore a ridosso delle finestre o in posizioni eccessivamente visibile guardando all’interno della casa. La sensazione è quella di sentirsi limitati nella propria privacy eppure cambiando semplicemente posto ad un oggetto è possibile difendersi meglio.

2. Dotati di portoncino blindato con serratura di sicurezza
Una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza, installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso potrebbero essere degli utili accorgimenti, ma solo se proprio non vuoi o non puoi installare un sistema di allarme. Accertati inoltre che la chiave non sia facilmente duplicabile e se devi farne una copia vai personalmente al ferramenta o delega soltanto a persone di massima fiducia. Naturalmente, il sistema di protezione che più consiglio per una casa a piano terra è sicuramente l’antifurto.

3. Installa un sistema di antifurto
È il consiglio che più di tutti mi sento di darti ed è anche la soluzione migliore per proteggersi dai ladri: fai installare un sistema di allarme. L’antifurto è utilissimo ma va collegato possibilmente con i numeri di emergenza. Ninjalarm, ad esempio, è un sistema di sicurezza professionale con la tecnologia di cablaggio invisibile. Ti garantisce un sistema sicuro per la protezione di casa tua, senza che vi siano tracce dell’installazione. Tecnici altamente specializzati faranno passare i cavi del sistema senza rompere i muri, senza installare canaline, senza necessità di sistemare o ridipingere la casa. Ma non è tutto!

Mentre un impianto antifurto/antintrusione viene generalmente installato e collaudato per poi essere consegnato completamente in carico al cliente, un Sistema di Sicurezza Ninjalarm non viene mai abbandonato dall’installatore grazie al servizio di Teleassistenza remota e al controllo giornaliero dei segnali vitali del sistema.

Attenzione! Non informare nessuno del tipo di apparecchiature che hai installato né della disponibilità di eventuali casseforti. Meno gli altri sanno, meglio è. Lo stesso vale per il nome sul citofono e altri dispositivi. Per le donne che vivono sole, ad esempio, meglio inserire solo il cognome sul citofono e non anche il nome.

4. Collegare l’allarme con le Forze dell’Ordine
Collegare l’antifurto ai carabinieri è una delle operazioni più sagge che puoi fare dopo aver installato il tuo impianto. Come fare? Semplice! Vai al comando dei carabinieri della tua zona e fai richiesta di collegare il tuo sistema di allarme al 112. Richiedi il modulo da compilare. Accertati che l’impianto antifurto da collegare alla polizia sia di alta qualità o rischierai di essere denunciato per procurato allarme qualora la tua sirena cantasse in modo improprio. Consegna i moduli firmati e il gioco è fatto!

Qualcuno potrebbe notare che in questa lista manca un consiglio sull’installazione di grate alle finestre. Personalmente non consiglio mai le grate, perché danno l’impressione di essere in gabbia e sono veramente antiestetiche. Al contrario, come hai visto, per essere veramente sicuri basta un sistema di allarme all’avanguardia, che ti garantisce sicurezza e tranquillità anche se abiti al piano terra.

La sicurezza tua e della tua famiglia è molto importante, non sottovalutarla, chiamami per una consulenza! Non vedo l’ora di prendermi cura della tua sicurezza, e rispondere ad eventuali dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *